Blog

Come definire degli obiettivi efficaci

La DEFINIZIONE dei nostri obiettivi è il primo passo per il loro raggiungimento.
Sapresti dare una definizione di cosa è per te un obiettivo?
Iniziamo con il fare una distinzione tra obiettivi di processo e obiettivi di risultato. Che cosa intendiamo con questa espressione?

La tragedia della vita non è nel non raggiungere il tuo obiettivo. La tragedia è nel non avere obiettivi da raggiungere.
(Benjamin E. Mays)

OBIETTIVI DI PROCESSO: definiamo con questa espressione, tutti quegli obiettivi che hanno a che fare con l’introduzione nella nostra vita di alcune piccole sane abitudini. Un esempio potrebbe essere “camminare 20 minuti ogni giorno”.

OBIETTIVI DI RISULTATO: gli obiettivi di risultato sono tutti quegli obiettivi che hanno a che fare con il raggiungimento di un traguardo ben definito e chiaro.
Se questi ultimi sono chiari, misurabili e oggettivi, i primi sono più facili da introdurre nella nostra routine e mantenere nel tempo (coltivando un po’ di disciplina )

Quando ti rendi conto di non poter raggiungere degli obiettivi, non abbassare il tiro, ma agisci diversamente per raggiungerli.
(Frank Tibolt)

Più o meno consapevolmente, tutti noi abbiamo degli obiettivi nella vita. Qual è dunque la discriminante che ci permetterebbe di raggiungerli oppure no? Definirli in modo chiaro è il primo passo per poterli concretizzare.

Iniziamo con il precisare che i nostri obiettivi sono diversi dai nostri VALORI. Se i primi sono fortemente influenzati dal nostro contesto sociale, ambientale, economico… dalla situazione che stiamo vivendo… i valori no, anzi… potremmo dire che questi, i Valori, sono la cornice entro la quale ognuno di noi dovrebbe definire i traguardi che desidera raggiungere.

Un acronimo che può aiutarci nella loro individuazione è la parola SMART:

SPECIFIC (specifico): Tutti i nostri obiettivi dovrebbero essere ben definiti nella forma e nel contesto. Pensiamo ad esempio a questo obiettivo: “comprarmi un appartamento dove andare a vivere entro la fine dell’anno”. Un traguardo di questo tipo, meglio ancora se definito mettendo a fuoco la città, la dimensione e il budget a disposizione, è così chiaro, che, solo pensandolo ci offre la possibilità di individuare delle possibili strategie da seguire. Più siamo chiari, più sarà per noi facile concentrare le nostre energie e risorse… e, come sappiamo, dove vanno le nostre energie, è più probabile raccogliere dei buoni frutti.

MEASURABLE (misurabile): Un obiettivo, per essere tale deve avere delle caratteristiche che mi facciano comprendere se l’ho raggiunto o se ci sono vicino. Avere dei parametri ben chiari, mi consente di valutare, via via che vado avanti nella mia strategia, se sto procedendo nella giusta direzione oppure devo aggiustare il tiro.

ACHIEVABLE (raggiungibile): Se da un lato i nostri obiettivi è necessario che siano ambiziosi e sfidanti, dall’altro è fondamentale che siano realistici. Se punto troppo in alto o definisco una mèta troppo lontana dalle mie possibilità rischio di demotivarmi e mollare l’impresa. (Causandomi un danno all’autostima e al mio senso di autoefficacia). Spesso capita che nel pensare in grande, ci si dimentichi di mantenere un piede fisso a terra e dunque un contatto diretto con la realtà, con le nostre possibilità e risorse. In altre parole potremmo dire che i nostri obiettivi devono essere CONCRETI.

RELEVANT (rilevante): Un obiettivo per essere raggiunto deve rappresentare qualcosa di veramente importante PER NOI. Essere entusiasti al solo pensiero di tagliare il traguardo, mi deve emozionare, esaltare. Quali sono le motivazioni che sono alla base di ciò che desidero cambiare della mia vita? Cosa mi spinge ad investire tempo, risorse, ed energie?
Definito il tuo obiettivo, scrivi subito dopo, almeno 10 valide motivazioni che ti spingono a volerlo raggiungere. E ricorda: metti a fuoco se le motivazioni sono TUE o delle persone che ti sono accanto.

TIME-BASED (basato sul tempo): Un obiettivo, per essere tale deve poter essere raggiunto in un tempo definito. Avere un arco temporale entro il quale potersi rendere conto se lo si è raggiunto oppure no è fondamentale per valutarne e monitorarne il processo.

Concentrati sui tuoi obiettivi, non sulla tua paura.
(Roy T. Bennett)

E ora procediamo con la stesura della nostra MAPPA DEGLI OBIETTIVI.

Sul tuo quaderno di viaggio, scrivi i primi 5 SMART obiettivi che ti vengono in mente da oggi a 6 mesi. Spazia nei diversi ambiti della tua vita e, se serve, prova a rispondere a queste domande:

  • Sei soddisfatt* del tuo lavoro?
  • Pensi di guadagnare abbastanza?
  • Ti senti preparat* alle sfide che la vita ti pone davanti ogni giorno?
  • Sei soddisfatt* della tua vita relazionale?
  • Sei felice del tuo aspetto fisico?

E ora, riprendendo agli obiettivi che hai individuato, prova a collocarli su di un asse temporale, così da avere chiara la direzione, le scadenze e le priorità.

Ora che sai dove stai andando, per ciascun obiettivo, prova ad immaginarti come uno scalatore: sulla vetta della tua montagna c’è l’obiettivo che hai definito. Se dovessi percorrere a ritroso il percorso, dalla cima alla base, quali tappe incontreresti lungo il percorso? Quali ostacoli potrebbero metterti in difficoltà? Di quali risorse pensi di avere più bisogno?
Su di un file excell o una tabella, prova ad indicare tutte le scadenze, i passaggi temporali importanti che dovrai affrontare passo passo per poter raggiungere ciò che ti renderebbe soddisfatt*… e poi, subito dopo, l’elenco delle criticità che dovrai gestire e le risorse di cui disponi.
Potrebbe essere utile anche fare anche un elenco delle abilità che ti potrebbe aiutare potenziare, integrare, migliorare.
Alla fine di questo lavoro, dovresti avere una serie di scadenze e, soprattutto, di micro-obiettivi da raggiungere.

Una persona dovrebbe definire i suoi obiettivi il più presto che può e dedicare tutte le sue energie e il talento per arrivarci.
(Walt Disney)

IMPORTANTE: nella vita ci sono sempre degli imprevisti, cerca di viverli come delle normali interferenze con le quali dovrai fare i conti. Se non ci fossero, forse la tua mèta non sarebbe poi così ambita!

Se leggendo questo scritto ti son venute delle domande, CONTATTAMI!!!

…e se desideri un supporto in itinere, oltre al chiedermi un colloquio individuale, ricordati che esiste un gruppo Facebook, “Sosteniamo il cambiamento” dove puoi scrivere ogni giorno le tue perplessità, criticità… l’unione fa la forza e aiuta nei momenti di criticità.

Ti potrebbero interessare per raggiungere i tuoi obiettivi:

You Might Also Like...